Logo BURASLogo Regione Sardegna
Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma della Sardegna

Torna Indietro

Avviso


Oggetto: Comune di Ozieri – Proposta di variante al piano di Assetto Idrogeologico.

Autore: Presidenza della Regione - Autorità di bacino regionale della Sardegna

Pubblicato in: Bollettino n.23 - Parte I e II del 19/05/2022

Data di Pubblicazione: 19/05/2022


 

Avviso di pubblicazione della proposta istruita di variante puntuale, ex deliberazione del Comitato Istituzionale di Bacino n.1 del 4.12.2020 - Indizione Conferenza Operativa ai sensi della L. n. 241/1990 e apertura della fase di partecipazione e osservazione relativa a Comune di Ozieri – Proposta di modifiche della perimetrazione e classificazione delle aree a pericolosità e rischio dei piani stralcio relativi all’assetto idrogeologico conseguente al procedimento di studio di variante al PAI, ai sensi dell’art. 37, comma 3, lett. b) delle Norme di Attuazione (N.A.) del P.A.I., relativo ad un comparto edificatorio della zona C11 Loc. San Gavino, Ditta: A.P.S. Costruzioni Srl - Avviso di pubblicazione della proposta istruita di variante puntuale - Indizione Conferenza Operativa in forma semplificata e in modalità asincrona, ai sensi dell’art. 14, comma 2 e dell’art. 14 bis, comma 3 della L. n. 241/1990 e apertura della fase di partecipazione e osservazione.

 

Il Segretario Generale dell’Autorità di Bacino della Sardegna

 

Rende noto

 

ai sensi e per gli effetti stabiliti dalle Direttive applicative della L. n. 120/2020 ai procedimenti di variante dei piani per l’assetto idrogeologico, approvate con delibera del Comitato Istituzionale n. 1 del 04/12/2020, e dell’art. 20 della L.R. n. 45/1989, l’avvio della fase di consultazione e di partecipazione i cui termini e modalità sono riportati in dettaglio nelle note di indizione della Conferenza Operativa, consultabili, per ciascuna proposta corredata degli elaborati, sul sito dell’Autorità di Bacino :

https://www.regione.sardegna.it/autoritadibacino/consultazionipubbliche/conferenzeoperative/

Si ricorda che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 14 bis della L. n. 241/1990, gli uffici e le amministrazioni chiamati a rendere le proprie determinazioni, devono provvedere perentoriamente entro 30 giorni dalla data di pubblicazione sul BURAS del presente avviso.

L’Ente proponente è, altresì, invitato a dare comunicazione ai cittadini ed agli utenti dell’avvenuta pubblicazione della presente proposta, mediante pubblicazione sull’Albo pretorio o altro strumento di diffusione dell’informazione, al fine di acquisire, entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione sul BURAS del presente avviso, osservazioni scritte.

Sanna